Cognitivo

Controllo dello stato di salute neuropsichiatrico (BSN)

Definizione

Valutazione completa delle capacità di sintesi dei neurotrasmettitori, disturbi delle loro vie metaboliche, valutazione dell'equilibrio tra le vie catecolaminergiche (dopamina, noradrenalina, adrenalina e cataboliti) e serotoninergiche, impatti alimentari (assunzione di acidi grassi, oligoelementi e vitamine).

Indicazioni

Disturbi dell'umore, del comportamento, della memoria, dell'apprendimento, della concentrazione, del sonno, dell'ansia, stress mal gestito, terapia antidepressiva poco efficace. Lo studio completo dei diversi percorsi di sintesi dei neurotrasmettitori con il dosaggio delle molecole madri e dei percorsi di degradazione per evidenziare le carenze di aminoacidi, vitamine e/o oligoelementi, cofattori enzimatici.

Dosaggio dei vari oligoelementi e vitamine di interesse metabolico.

Dosaggio degli acidi grassi di membrana che valutano la fluidità della membrana e la sua funzionalità.

 

Parametri di bilancio

Acidi grassi saturi

Acidi grassi trans

 

Gli acidi grassi hanno una lunga catena di carbonio e l'assenza di doppi legami, che conferisce loro un'elevata rigidità. Alcuni acidi grassi insaturi trans sono di origine industriale (parziale idrogenazione degli acidi grassi negli oli vegetali). Sono fortemente coinvolti nella patologia coronarica e nel rischio cardiovascolare.

Omega 9 Acidi grassi monoinsaturi

Acidi grassi con una lunga catena di carbonio e un singolo doppio legame. Questa famiglia permette di valutare l'apporto dietetico di oli vegetali.

Omega 6 e 3 acidi grassi

Gli acidi grassi hanno una lunga catena di carbonio e una pluralità di doppi legami. Aiutano a mantenere la "fluidità" della membrana e a controllare la funzionalità delle desaturasi e delle allunghe.

Via dopaminergica (dopamina, 3,4 DOPAC, HVA)

Percorso per l'inizio dell'azione. Nel contesto di una mancanza di sintesi su questo percorso, possono apparire vari disturbi: demotivazione, astinenza, indecisione, perdita di spinta, creatività. Quando è sovraespressa, il soggetto può presentare un comportamento disperso, privo di coesione, con tendenza a disperdersi, ad avviare più azioni contemporaneamente senza realizzarle con successo.

Percorso noradrenergico e adrenergico (norepinefrina, adrenalina, VMA, MHPG)

 

Un modo per mantenere e rafforzare l'azione. Il soggetto può avere difficoltà di concentrazione/apprendimento, con esagerazione o indifferenza emotiva quando questo percorso è carente. Al contrario, un percorso sovraespresso può causare agitazione motoria, ansia, stress.

Percorso serotoninergico (serotonina, 5HIAA)

 

Azione pista frenante. Quando questo percorso è carente, il soggetto ha difficoltà a fare un passo indietro, impazienza per i disturbi del sonno. Al contrario, una sovraespressione di questo percorso può portare a preoccupazioni, ossessioni, ansia e comportamenti compulsivi.

Omocisteina

 

Amminoacido solforico appartenente a due vie metaboliche: anello metionina e anello folato. Il suo metabolismo è strettamente legato alle vitamine del gruppo B. L'iperomocisteinemia può essere primitiva (anomalia enzimatica delle diverse vie) o acquisita (carenza nutrizionale di vitamine del gruppo B, disturbi del metabolismo, disturbi ormonali, insufficienza renale). La sua elevazione è la causa dell'aumento del rischio trombotico (venoso e arterioso) e degli effetti procoagulanti. Si tratta di un fattore di rischio cardiovascolare a sé stante.

VITAMINA B9 - FOLATO

VITAMINA B12 - COBALAMINA

 

Vitamine idrosolubili, coenzimi attivi nel citoplasma o nei mitocondri e sono cofattori in molte reazioni enzimatiche. Partecipano alla sintesi dei neurotrasmettitori, all'ottimizzazione dei cicli metabolici di metilazione dei folati e dell'omocisteina, alla sintesi di proteine, purine e basi pirimidiniche. Il rischio di carenza è basso nelle persone che seguono una dieta a base di carne.

Ferritin

Zinco

Selenio

 

La ferritina è una proteina di riserva di ferro direttamente mobilizzabile (proteina di stoccaggio) e la via di disintossicazione del ferro. Questi saggi permettono di verificare la disponibilità di questi oligoelementi, cofattori metabolici delle vie di sintesi e di degradazione dei neurotrasmettitori.